Cronache di vita di un cane buffo

Per quest’anno niente mare!

Altro che “per quest’anno non cambiare/stessa spiaggia stesso mare”! Quest’anno io e la mamma abbiamo per una volta deciso all’unanimità: niente permanenza estiva al mare.

Come i miei affezionati lettori ben sanno, io amo moltissimo il mare. L’aria salmastra, l’intenso aroma di schifo portato dal vento, le marcescenti fetenzie che accarezzano i miei baffi sul bagnasciuga… poesia!

Tuttavia questa decisione è stata molto facile da prendere e mi ha trovato del tutto concorde.

IMG_8939

Ma a voi sembra pulita questa spiaggia? A me no, per nulla!

Innanzitutto va fatta una premessa: io non ho mai freddo. Il freddo non esiste, se siete neri e vivete inseriti dentro una coperta di spesse setole lanose. Io ho caldo. Sempre. Comunque. Per principio. Durante i mesi estivi patisco particolarmente e ogni posto che non sia una comoda cuccia in Antartide mi è sgradito, indipendentemente dal posto: non potendo fare il bagno a causa della mia scarsa idrodinamicità (ampiamente collaudata dallo zio Bobo negli anni passati), non ho al mare alcun tipo di sollievo dalla calura.

In compenso ci sono una lunga serie di sgradevolissimi contraccolpi.

IMG_8803

Intento a contemplare l’orizzonte marittimo, sotto lo sguardo vigile di mia madre

Per prima cosa la gente, quantitativamente e qualitativamente penosa, soprattutto per me e per la mia mamma ormai abituati alla serafica e calma solitudine del mare in inverno. In estate la gente si assiepa a mazzi in ogni angolo della riviera, ad iniziare dalla mia adorata spiaggetta.

Siccome i bipedi rosa sono arroganti e possessivi, non solo arrivano a sostenere che quella sia la LORO adorata spiaggetta (cosa che nella mia superiore magnanimità potrei anche tollerare) ma pretendono anche di vietarne l’accesso a ME. A ME, capite? Che ero li da molto prima di loro e che l’ho segnata con cura in modo da siglarla e prenderne possesso nella sua interezza.

Incivili cartelli di “Divieto di accesso dei cani alla spiaggia” imbrattano l’intera costa e danno ai bipedi più rissosi continui motivi di litigio “perché il cane sporca”.

IMG_8804

Io sporco, ma giuro che questa roba non l’ho lasciata in giro io! I miei legnetti li metto SEMPRE a posto!

Ora, io non sono certo la creatura più pulita del mondo, è vero: mia zia mia chiama spesso Pig Pen e sostiene che lo sporco (soprattutto in forma di bagigi assassini) mi insegua… tuttavia quando chi te lo fa presente è qualcosa di peloso, sudaticcio e puzzolente mi diventa davvero difficile non replica.

In aggiunta a questo bisogna anche dire che la mia adorata spiaggetta versava, ancora a inizio Giugno, in condizioni pietose: sporco, rifiuti, plastica, rami, cumuli di alghe e meduse morte. Per non parlare delle deiezioni dei miei simili abbandonate li da proprietari poco attenti che non si curano di collezionarle tutte come invece fa la mia mamma (che conserva con religiosa cura anche i doppioni).

Se tutto questo non bastasse, muoversi con la mia comoda (e refrigerata) scottiemobile diventa impossibile perché i parcheggi che troviamo con tanto agio nei mesi invernali sono intasati. Personalmente mi muovo poco volentieri, sempre, per principio… ma farlo nei mesi estivi camminando sull’asfalto rovente è veramente impossibile.

In giro per la spiaggia con altri amici, anche loro vittime dell'astio bipede.

In giro per la spiaggia con altri amici, anche loro vittime dell’astio bipede.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso, comunque, è stata una visita sul sagrato della chiesa, sopra ai miei giardinetti. Qui una simpatica Perpetua indigena ha pensato bene di insultarmi appena mi ha visto, spiegando a mia madre che il cane “sporcava”.

Ora, voi lo sapete che tipo è la mamma, povera cara… i suoi fragili nervi sono in costante punto di rottura. Quel giorno poi aveva passato parecchio tempo a inseguire il mio “sporco” (la dieta a base di frutti di mare freschissimi stava dando ottimi risultati sulla mia naturale pigrizia intestinale) e non paga di questo aveva anche collezionato un altro paio di cacche estranee sulla spiaggia (la sua mania per il collezionismo sta diventando quasi preoccupante).

Tuttavia devo dire che quel giorno la mia mammina, povera cara, mi ha stupito, rispondendo alla vecchia con mirabile aplomb: “Non si preoccupi signora! Vede, se sporca ho i sacchettini!”

Quello che la mamma non poteva prevedere era la risposta della vecchia in questione… la quale guardandola con rimprovero scuote la testa e commenta, serissima: “Certo, i sacchettini… ma dovrebbe portarsi dietro anche un secchio d’acqua per lavare quando fa la pipì!”

Probabilmente si è sentita messa un pelo a disagio dal mio sguardo, a quel punto, oltre che da quello allibito di mia madre, perché ha aggiunto, a titolo di spiegazione: “Questa è la casa di Cristo!”

La sagoma di uno scottie si staglia all'orizzonte (fra i rifiuti)!

La sagoma di uno scottie si staglia all’orizzonte (fra i rifiuti)!

Beh, mia cara signora… io le case le piscio tutte, senza esclusione. E non so chi sia sto tipo di cui va cianciando lei ma sono sicuro che la sua casa ha comunque degli spigoli pisciabilissimi.

Poi la mamma mi ha spiegato che questo tale di case ne ha un sacco. Boh, non capisco, sarà un miliardario russo o qualcosa del genere. Le ho chiesto se potevo pisciarle e lei mi ha detto di andare tranquillo, che se la trattengo mi vengono di nuovo i calcoli alla vescica. Io di fatto non la trattengo MAI, ma vedete, lo faccio solo per la mia salute.

Comunque questo episodio, con la vecchia e Cristo, deve aver parecchio turbato la mia mamma che mi ha detto che questa estate niente mare. Non che sia un problema per me, anzi: ci torniamo in autunno, quando la spiaggia profuma di nuovo di pesce guasto e salsedine e non invasa dai cuccioli di bipede urlanti…

…che non si capisce come mai ci possono pisciare tranquillamente, loro.

Esempio di natura morta di pregiati frutti di mare!

Esempio di natura morta di pregiati frutti di mare!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...