Cronache di vita di un cane buffo

Al lavoro con nonnino

La mia virile logica non mi permette di provare affetti che non siano profondamente meritati. Per questo ci tengo qui a specificare che il mio attaccamento nei confronti del mio adorato nonnino è lungi dall’essere immotivato, ma ha radici profonde e molto concrete: io amo il suo lavoro!

Eccomi con il mio adorato nonnino...

Eccomi con il mio adorato nonnino…

Il nonno infatti lavora in un posto bellissimo e fa un mestiere stupendo, per tutta una serie di ragioni.

Innanzitutto c’è una splendida rete dietro alla quale ci sono dei cani con cui fare “gioco scemo TM”. Gioco scemo TM è uno splendido passatempo inventato dal mai sufficientemente rimpianto zio Perry, che consiste nel correre come matti avanti indietro vicino ad una rete, o altra superficie divisoria, dietro alla quale sono presenti altri cani che a loro volta corrono come matti. In pratica si tratta di un gioco a squadre dove l’abbaio è una parte essenziale e la tecnica è ai massimi livelli.
In effetti definirlo “gioco” è altamente riduttivo, perché Gioco Scemo TM è una vera e propria forma d’arte! Lo zio Perry era un vero maestro e mi ha insegnato tutti i trucchi del mestiere… ma poi ovviamente è intervenuta quella rompipalle di mia madre, la quale, adducendo motivazioni di gran lunga poco plausibili, me lo ha negato. Dette motivazioni erano un numero imprecisato di tagli sul naso, ricevuti nel corso dei mesi in vari e assai vivaci scambi di opinioni con il cirneco del vicino di casa dei nonni, e di cui personalmente andavo fierissimo: vere e proprie ferite di guerra! La mamma ha tollerato… finché un giorno mentre lei era via non mi sono azzoppato in uno scontro frontale con lo zio (come già narrato su queste pagine). A quel punto è intervenuta, impedendomi in via definitiva la sublime pratica di questa splendida attività.

Gioco scemo in tutto il suo splendore!

Gioco scemo in tutto il suo splendore!

Ma per fortuna in cantiere da nonnino posso ancora esercitarmi in questo splendido passatempo! C’è infatti una splendida rete, abbastanza sicura perché posta sopra un muretto, e dotata di un chow-chow (completamente statico, forse finto) e di una meravigliosa cagnina (molto mobile, per fortuna!) con cui potrei felicemente passare le ore.

IMG_7032

Non solo: il nonno ha un cantiere nautico, stupendamente pieno di sporcizia! Io ADORO passeggiare fra lo sporco della falegnameria, lasciando dietro di me un sentiero di pulizia! Perché vedete, io sono un cane profondamente pulito ed attento all’igiene dell’ambiente che mi circonda: raccolgo tutto lo sporco e lo disloco, dopo averlo tenuto nel pelo abbastanza a lungo da impregnarmene. Fare questo nella falegnameria del nonno è per me fonte di continue e solide soddisfazioni.
Lo faccio anche nel truciolato di alluminio, ma non è proprio la stessa cosa.

Il cantiere è anche pieno di insidie, sotto forma di rozza manovalanza e servitù che attenta costantemente all’incolumità del mio nonnino: ma per fortuna intervengo io a proteggerlo con la mia virile baldanza, ed anche questo è un gioco meraviglioso!

Uno scottie piccolo piccolo

Uno scottie piccolo piccolo

Poi c’è la tremenda passerella fuori dall’ufficio del nonno! Si tratta di un dispositivo speciale, congegnato apposta per fare delle ardite prove di virilità! Questa passerella è infatti creata in uno speciale materiale trasparente, che serve a dare l’illusione di camminare sul nulla. Lo so, è veramente terrorizzante… non è da tutti camminarci sopra. Per me ci sono voluti mesi e mesi di indefesso, strenuo allenamento, ma alla fine la mia ferrea volontà ha trionfato! Ora dopo lunga e consolidata pratica scorazzo sopra quella tremenda passerella senza guardare ne a destra ne a sinistra, veloce ed efficace come una saetta!

tumblr_ltp1xzK2uF1qed0efo1_1280

Inoltre il nonno ogni giorno crea delle divertenti gimcane all’interno del cantiere, e io e lo zio Gaucho ci divertiamo un sacco a corrergli dietro e a cercarlo. Lui dice di farlo perché lavora, ma è chiaro che la famiglia della mamma ha del “lavoro” un’idea assai distorta, perché è abbastanza chiaro che lo fa solo per divertirsi un mondo: si sposta in giro come una trottale, entra ed esce dalle barche, esplora e si nasconde. Stargli dietro è divertentissimo, tranne quando non lo è affatto e io e lo zio Gaucho ci mettiamo a fare altro e lo piantiamo in asso.

Certo anche il nonno, come la mamma, ha l’assurda e bizzarra abitudine di passare protratti periodi di tempo a fissare bizzarri congegni, seduto al proprio tavolo. Quando la tira veramente troppo per le lunghe (credo che anche lui tenda un po’ ad assopirsi nell’adempimento delle proprie funzioni, proprio come mia madre) io e lo zio lo dobbiamo richiamare all’ordine e lo trasciniamo a viva forza nel prato.

Certo, perché a riprova del fatto che lui chiama lavoro quello che in realtà è un gioco bellissimo, il cantiere del nonno è dotato di uno splendido prato che noi usiamo per fare un sacco di cose interessanti. Usciamo tutti insieme, con anche lo zio Pepe, e ci divertiamo un mondo a inseguire palline, litigare fra di noi, correre dietro ai nostri bipedi e ovviamente fare Gioco Scemo (ribadiamo, sempre TM). In questo prato il nonno ha anche fatto costruire una comoda piscinetta, che lo zio Pepe usa per rinfrescarsi nei mesi di calura estiva, immergendosi a più riprese con la propria palla (ma su questo tema tornerò in maniera più esaustiva questa estate).

IMG_7080

Insomma, diversamente dal lavoro della mamma, quello del nonno è un vero spasso e infatti io non mi spiego perché lei si ostini a fare un mestiere tanto noioso per me e che mi obbliga a stare lontano dalla mia famiglia che mi ama.

I miei rapporti con il nonno sono sempre stati un vero e proprio idillio… tranne in una singola occasione, in cui abbiamo avuto un importante, maschio, schietto scambio di opinioni. Ma di questo parlerò la prossima volta.

Annunci

2 Risposte

  1. molto bene !!! Ma io ADORO questo Nonnino; veramente mi piace un sacco !!!
    Firmato : Il Nonnino!

    05/04/2013 alle 1:26 pm

  2. Pingback: La colazione dei campioni | Memorie di uno scottie incompreso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...